Fiab incontra Grasso. Proposta la “dieta del traffico” anche al leader di LeU

Fiab incontra Grasso. Proposta la “dieta del traffico” anche al leader di LeU

Incontrare il presidente del Senato è sempre un onore, se poi il presidente è Pietro Grasso che ha una storia importante per l’Italia per il suo impegno nella lotta alla mafia, beh oltre all’onore non si può non sentire un rispetto reverenziale.

Oggi però il presidente è anche il capo di una nuova forza politica, Liberi e Uguali, e con ci siamo confrontati sulle nostre proposte per lo sviluppo della mobilità ciclistica in Italia. La presenza di Rossella Muroni, ex presidente di Legambiente, è sicuramente una garanzia sulle tematiche ambientali ed abbiamo convenuto che, purtroppo, questa campagna elettorale ha abbandonato i contenuti in favore dell’attacco all’avversario, e questo è tanto più vero proprio sulle tematiche ambientali.

Abbiamo sottolineato anche con Pietro Grasso, come avevamo fatto la scorsa settimana con Di Maio, la necessità di dare risposte urgenti al tema dell’inquinamento dell’aria, sì, ma anche a quello dell’inquinamento dello spazio pubblico a causa di un uso sconsiderato dell’auto privata. E mettere “a dieta il traffico” nelle città è l’urgenza di cui abbiamo bisogno, mentre si fanno politiche per lo sviluppo dell’auto elettrica che hanno bisogno di tempi lunghi per la riconversione.

Le argomentazioni da noi poste sono ampiamente condivise, la speranza è che non ce se ne dimentichi una volta arrivati nei luoghi decisionali. Auspichiamo anche incontri con i candidati di LeU, come delle altre parti politiche, durante i nostri eventi, a partire da sabato 10 a Reggio Emilia.

Socio/a FIAB? Assicurato.

I soci FIAB hanno la copertura RC Bici, la responsabilità civile per ogni danno che si causa circolando in bicicletta in qualsiasi paese europeo. É uno dei tanti buoni motivi per diventare socio/a FIAB.

Articoli correlati