Tratteniamo il respiro!

Tratteniamo il respiro!

Quasi al termine di una triste campagna elettorale pressoché monotematica, le questioni ambientali ogni tanto riemergono nella comunicazione attraverso provvedimenti di altri come il bando dei diesel in Germania cui fa eco la dichiarazione della sindaca di Roma con la dichiarazione del bando dei diesel nel centro di Roma entro il 2024.

Che dire: nel frattempo tratteniamo il respiro!
Ecco i temi che avremmo voluto sentire trattare dai candidati e candidate e da loro avremmo voluto delle risposte su:
– come affrontare OGGI il tema dell’inquinamento e non nel 2024
– come affrontare OGGI  il tema dell’invivibilità delle nostre città data da uno spazio pubblico in larga parte precluso alle persone in carne ed ossa
– come affrontare OGGI il tema della sicurezza nelle città con morti quasi quotidiane causate da un uso sconsiderato del mezzo a motore.
Ecco, avremmo voluto sentire i candidati e candidate parlare della loro visione delle città del futuro, per le quali occorre porre le basi oggi con politiche adeguate al tipo di vita che immaginiamo.
Per fortuna, nella campagna elettorale FIAB siamo riusciti a parlare e discutere con numerosi candidati e candidate e molti di loro hanno sottoscritto il nostro documento per la dieta del traffico.

Nel frattempo, le basi per il futuro cerchiamo di tracciarle con i cittadini e cittadine che torneranno in strada a Roma ai Fori Imperiali, il 28 aprile 2018 per una grande manifestazione a piedi o in bici per urlare la nostra voglia di libertà, la nostra voglia di vivere le nostre città senza una scatola di metallo intorno. L’Italia non può più aspettare questo cambiamento, vieni a manifestare con noi!

Facciamo "massa critica".

I soci FIAB sono oltre 40 mila ma se fossero 100, 150 mila, ci sarebbero più possibilità di portare a termine i tanti progetti per chi va in bici, da Bicitalia ad AIDA, da Comuni Ciclabili a CIAB. Diventare socio/a FIAB è utile anche a questo, pensaci.

Articoli correlati