Buone notizie per la ciclabilità ligure

In Liguria si moltiplicano i progetti e le idee. Buone notizie per la ciclabilità ligure, da levante e da ponente (un po’ meno dal capoluogo, ma questa e’ un’altra storia).

 

Concentriamoci sulle due riviere: da notizie di stampa del 17 febbraio apprendiamo che i pendolari del levante e la FIAB Tigullio hanno chiesto più treni che trasportano le bici e gratuitamente. Hanno anche lanciato una raccolta di firme per avvalorare la loro richiesta.
Risponde l’Assessore regionale ai trasporti Vesco che si dice d’accordo e comunica di aver prolungato la gratuità fino a giugno ma conta di prorogarla anche per i prossimi 6 anni del nuovo contratto di servizio. Sull’altra costa continua la voglia di bici dei ponentini.

 

Dopo il successo della ciclabile S. Lorenzo – Sanremo sembra che tutti i borghi vogliano la loro pista. Nel savonese stanno per essere approvati i lavori della ciclopedonale a ponente di Borghetto che arriverà’ fino a Ceriale. Nell’imperiese partiranno entro l’estate i lavori sul lungomare di Vallecrosia dal confine con Bordighera per proseguire la pista ciclabile già esistente fino a Camporosso e Ventimiglia, comuni che pure hanno progetti di ciclabilità in fase avanzata.

 

Ormai in loco tutti si sono resi conto che i dati delle presenze turistiche confermano che la bici è il settore trainante per tutto il turismo regionale.

 

Dal canto nostro coglieremo l’occasione della Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate per lanciare il prossimo primo marzo il progetto di un collegamento ciclabile da Genova Voltri a Savona. Basterebbe veramente poco, è sufficiente guardare la mappa per rendersene conto.

 

Romolo Solari (Presidente FIAB Genova)