Attività FIAB 2014. Bilancio di un anno sostenibilmente mobile

Attività FIAB 2014. Bilancio di un anno sostenibilmente mobile

By

Numeri ed eventi del 2014. A fine 2014 FIAB conta 148 gruppi FIAB attivi sul territorio per un totale di 17.274 soci. La crescita rispetto al 2014 è dell’ 8 %. Si tratta del 13° anno consecutivo di crescita del numero dei soci. 

E, se calcoliamo che ogni associazione in media organizza una 15ina di escursioni all’anno, con circa 25 partecipanti, per un itinerario medio di 50 km possiamo ipotizzare che la FIAB propone ogni anno circa 2.200 escursioni portando in bicicletta oltre 55.000 persone che complessivamente percorrono 2.775.000 km pari a 70 volte il giro del mondo!

Insomma una FIAB “spaziale” … come illustra la vignetta del nostro Aldo Monzeglio, autore dello storico logo della FIAB (in vigore fino allo scorso aprile 2014) e che inseriamo a commento di questo articolo.

I numeri:

A fine 2014 sono 132 le associazioni aderenti che con le sezioni fanno 148 gruppi FIAB attivi sul territorio per un totale di 17.274 soci. La crescita rispetto al 2014 è dell’ 8 %. Si tratta del 13° anno consecutivo di crescita del numero dei soci.
Se calcoliamo che ogni associazione in media organizza una 15ina di escursioni all’anno con circa 25 partecipanti, per un itinerario medio di 50 km possiamo ipotizzare che la FIAB propone ogni anno circa 2.200 escursioni portando in bicicletta oltre 55.000 persone che complessivamente percorrono 2.775.000 km pari a 70 volte il giro del mondo!

Il sito www.fiab-onlus.it è stato visitato da 144.000 utenti unici. La pagina Facebook ha quasi 9.000 followers e oltre 20.000 contatti alla settimana. Twitter FIAB ha 2.300 followers.

Progetti ed eventi

1.     Tutto l’anno. Continua il progetto di solidarietà “Biciclette a Fiumi”. Il progetto ha lo scopo di creare una rete di percorsi ciclabili nelle zone colpite dal terremoto che ha colpito L’Emilia Romagna nel 2012.
Questa rete nascerà con il duplice scopo di collegare i territori Emiliani alle grandi reti cicloturistiche nazionali (Bicitalia) e internazionali (Eurovelo) per attirare i turisti e contribuire all’economia locale e di creare dei collegamenti di servizio tra località e località, approfittando della natura pianeggiante dei luoghi e dell’attitudine degli emiliani ad usare la bicicletta come mezzo di trasporto comune. Assieme al consorzio delle città d’arte della Pianura Padana la FIAB ha proposto 10 percorsi in altrettante città del percorso invitando le associazioni FIAB ad organizzare dei “weekend da favola” i cui proventi sono destinati al progetto di solidarietà.

2.     Tutto l’anno. La FIAB è interlocutore privilegiato dell’intergruppo parlamentare Amici della Bicicletta, che ha prodotto diverse proposte di legge ed emendamenti, alcune di queste sono già state discusse in aula o nelle commissioni. Ad es. le proposte di legge sul riconoscimento dell’infortunio in itinere per chi va in al lavoro in bici (eravamo presenti alla conferenza stampa di presentazione del 16 gennaio), o il pacchetto di provvedimenti per la sicurezza stradale o il miglioramento della mobilità ciclistica. In particolare sono stati diversi gli incontri con il ministero delle infrastrutture e trasporti per chiedere la semplificazione normativa in materia di ciclabili e biciclette. Al nostro Fianco, oltre all’intergruppo, anche l’ANCI.

3.     Gennaio, campagna Tesseramento, invio cartoline e locandine alle associazioni con lo slogan. “Ho voluto la bicicletta e adesso voglio pedalare. Non è solo un piacere. E’ anche un diritto”.

4.     Gennaio. Dopo un lungo lavoro di selezione tra più di 70 candidati al ruolo di addetto stampa, viene assegnato il nuovo ufficio stampa all’agenzia Dragonetti&Montefusco. L’obiettivo è far emergere i temi e le proposte della FIAB nei grandi media nazionali. Nei primi 6 mesi del 2014 sono stati coinvolti 1250 giornalisti con un totale di 3637 articoli usciti nei media, la maggior parte sulla carta stampata.

5.     Gennaio. Lancio nuovo portale Albergabici che diventa da semplice “bacheca” a disposizione degli alberghi ad un vero e proprio motore di ricerca per gli alberghi amici della bicicletta in tutta Italia, suddividendo gli alberghi per le principali categorie di ciclisti di riferimento: Ciclisti turisti, bici da corsa, mountain bike e squadre sportive. Oltre 300 strutture ricettive hanno ottenuto da FIAB il riconoscimento di “Albergabici Amico della Bicicletta”. Da luglio è possibile per gli utenti inserire recensioni sua sugli alberghi che sulla qualità cicloturistica della zona.

6.     25-26 gennaio. Formazione interna di base – Bologna. Corso di formazione rivolto ai dirigenti di associazioni aderenti a cui hanno partecipato circa 50 dirigenti da tutta Italia. Temi del corso:

a.     Identità e immagine FIAB, chi siamo, cosa facciamo. come vogliamo essere visti;

b.     Politica dal basso, i due rami di attività, i compiti che ci diamo fra la gente,  lobbying su enti locali e centrali.  potere contrattuale;

c.     Attività politiche sulla mobilità, su  cosa e con chi;

d.     Modello di mobilità, bici e trasporto pubblico, le tre gambe del modello, cosa chiedere a Enti Locali e nazionali;

e.     La ciclabilità, come si fa, cosa serve, le parti in causa

f.      Rete e ciclabilità diffusa, intermodalità, sosta, uffici bici locali e nazionali, promozione;

g.     Interazione con la politica;

h.     Interlocutori, negoziati, collaborazione, pressione, protesta;

i.       Media e comunicazione esterna;

j.      Visibilità e appetibilità, rapporti con i giornalisti, strumenti, informazioni in entrata e in uscita;

k.     Strumenti associativi;

l.       Banchetti e gazebi, sito, social network, sede, campagne locali e nazionali, manifestazioni.

7.     Gennaio- aprile. Campagna del 5×1000 alla FIAB. Abbiamo prodotto un questionario a cui hanno risposto centinaia di soci sulle motivazioni per cui avrebbero destinato il loro 5×1000 alla FIAB. Si è aperto una pagina in cui i soci vedevano pubblicato una loro foto con il messaggio “Pretendere spazio per la bicicletta”. A marzo inviato email e sms con il messaggio: “La bicicletta migliora la città, la vita e la salute di tutti. Sostieni una rivoluzione possibile: il tuo 5×1000 alla FIAB”.

8.     Febbraio – ottobre. Presentazione assieme alla provincia di Udine 13 ciclo itinerari della “Terra di Patriarchi” per un totale di oltre 1.300 km di percorsi individuati da FIAB del Friuli Venezia Giulia.

9.     14 febbraio. Anche quest’anno la FIAB ha partecipato all’evento promosso dal programma di radio due caterpillar “M’illumino di meno”. Oltre all’adesione della Federazione che già contribuisce al risparmio energetico promuovendo l’uso della bicicletta, molte associazioni FIAB hanno organizzato eventi e mobilitazioni a fanali accesi in molte piazze d’Italia.

10.  14 febbraio. Convegno confronto politiche europee. “Come rendere un paese Bike Friendly?”, presso camera dei Deputati, Roma, organizzato in collaborazione con il gruppo Interparlamentare per la Mobilità Ciclistica

Sono intervenuti:

Marina Sereni, Vice Presidente della Camera dei deputati

Estella Marino, Assessore all’ambiente di Roma

Erasmo D’Angelis, Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti

Giulietta Pagliaccio, Presidente FIAB
Prima sessione: l’Europa

Valerio Parigi – FIAB. Le esperienze dei Paesi europei a ciclabilità avanzata: da dove cominciare, quali le tappe di un processo di cambiamento, come affrontare il dissenso e le resistenze al cambiamento, come coordinare una politica nazionale per la mobilità ciclistica, come coinvolgere attori diversi per l’intermodalità, le campagne di promozione.

Con la partecipazione di Frederik Depoortere, dirigente Ciclabilità della Regione di Bruxelles.

Interventi.

on. Antonio Decaro – Presentazione bozza legge quadro nazionale sulla mobilità ciclistica

on. Diego De Lorenzis – Presentazione legge contrasto al furto

seconda sessione: l’Italia
La politica, le leggi, le norme, i tecnici: il successo si conquista insieme.

Un confronto tra esperti moderato dall’on. Paolo Gandolfi con la partecipazione di

Enrico Chiarini – FIAB

Edoardo Galatola – FIAB

Alfredo Drufuca – Polinomia

Matteo Dondè – libero professionista

Sergio Dondolini – Ministero Infrastrutture e Trasporti

Giuseppina Ferrannini – Ministero Infrastrutture e Trasporti

Pierfrancesco Maran – Delegato ANCI Trasporto Pubblico Locale e Mobilità

Andrea Colombo – Assessore Mobilità e Trasporti Comune di Bologna

11.  21-23 febbraio.  Partecipazione di FIAB a Bici@romaexpo, fiera di settore con partecipazione ad incontri e seminari di carattere fieristico.

12.  Febbraio/Marzo.  La FIAB ha lanciato un concorso per la creazione di un nuovo logo. Ne sono giunti oltre 170 da tutta Italia e la scelta è stata accurata e improntata all’immediatezza e alla semplicità del messaggio. Il logo è stato presentato al congresso di aprile.

13.  Febbraio/marzo. In conclusione del piano di segnalamento operato dalle associazioni FIAB venete, viene posta in atto la posa di oltre 1400 km di cartelli direzionali per 4 itinerari di lunga percorrenza in Veneto. Di questi, oltre 1.000 km fanno parte della rete Bicitalia e contengono il numero del percorso Bicitalia o Eurovelo.

14.  Marzo – aprile. Corsi di formazione realizzati a seguito di un bando Cariplo con l’obiettivo della crescita associativa. 11 incontri a Milano e Brescia riservati ai dirigenti  delle associazioni FIAB di Piemonte – Lombardia – Veneto – Friuli Venezia Giulia – Liguria – Emilia Romagna – Toscana. I corsi, basati sulla Comunicazione (relatore Paolo Fabbri) e sul Fundraising (relatore Luciano Zanin) si sono tenuti a Milano ed a Brescia.

15.  Marzo – luglio. Eventi cicloturistici per il centenario della prima guerra mondiale. Nel centesimo anniversario della 1° guerra mondiale, tutta la FIAB del Friuli Venezia Giulia, ha svolto l’attività cicloturistica del 2014 percorrendo i luoghi coinvolti dal conflitto. E ha proposto per tutto l’anno una serie di eventi cicloturistici sul tema. Un salto indietro nel tempo in modalità slow, pedalando in luoghi dove si è fatta la storia.

16.  Marzo – novembre. L’Università di Verona inizia il 2° corso per una nuova figura professionale: il  “Promotore della mobilità ciclistica”. Organizzato dal Dipartimento Scienze neurologiche e del movimento dell’Università di Verona. Tra i docenti anche esperti della FIAB, che è partner del corso. Hanno assistito oltre 20 partecipanti da molte città d’Italia.

17.  Marzo. Posa dei cartelli della ciclovia dell’acquedotto in Valle d’Itria con l’indicazione di Bicitalia 11 ciclovia degli appennini.

18.  Marzo. Nasce il coordinamento regionale delle associazioni abruzzesi che promuovono l’uso della bicicletta per gli spostamenti urbani ed il turismo, con una forte componente della FIAB.

19.  Marzo. Petizione delle Associazioni FIAB per la realizzazione di un ciclo parcheggio custodito all’interno della stazione ferroviaria di Porta Susa e più in generale nelle stazioni cittadine del Servizio Ferroviario Metropolitano.

20.  2 marzo  Partecipazione della FIAB alla 7a Giornata delle ferrovie dimenticate, un collaborazione con CoMoDo.

20.Le associazioni aderenti a FIAB hanno organizzato circa 30 eventi in tutta Italia, pedalate, incontri, mostre, sul tema del recupero a ciclabili di ferrovie dismesse.

21.  12 marzo. Seminario nazionale sul protocollo Bicitalia, partenariato FIAB-Regioni, organizzato da regione Toscana e FIAB a cui erano presenti – Provincia Autonoma di Trento, Regione Emilia Romagna, Regione Veneto, Regione Liguria, Regione Umbria, Regione Puglia, Regione Sardegna. Durante l’incontro la FIAB ha illustrato Bicitalia e i possibili sviluppi. I temi principali affrontati sono stati i seguenti: La segnaletica (unica per tutto il territorio nazionale); I Tracciati (mappatura e caratteristiche principali); l’Intermodalità (in particolare il servizio di treno + bici); Gli Standard minimi di sicurezza;  La cartografia di base; La Promozione.

22.  22-23 marzo FAI giornata di primavera. Le associazioni FIAB, in collaborazione con il Fondo Italiano per l’Ambiente FAI hanno organizzato più di 60 escursioni in tutta Italia per la visita e la scoperta del patrimonio culturale nazionale sconosciuto.

23.  Aprile. ECF insieme alle sue organizzazioni nazionali, fra cui FIAB, chiede a tutti i candidati al Parlamento Europeo di rispondere a dieci domande sulle politiche della ciclabilità in Europa: un sondaggio online interattivo. I candidati italiani sono stati caldamente invitati a compilare il questionario (in italiano).

24.  Aprile. Progetto EcomobilEuropE. Nicola da Schio, principale promotore dell’iniziativa, complessivamente ha viaggiato per circa 4500 chilometri attraverso l’Europa in bicicletta e in treno. Durante il percorso ha intervistato esperti di ecomobilità e pubblici ufficiali, ciclisti e privati cittadini. Da questa esperienza è emerso un reportage per promuovere l’ecomobilità, la sua conoscenza e comprensione. La FIAB ha patrocinato l’evento e fornito informazioni e contatti.

25.  4-6 aprile  Assemblea/congresso Nazionale Roma. 2° congresso nazionale FIAB, in collaborazione con la Regione Lazio, la provincia di Roma e Roma Capitale.
Programma del congresso
Venerdì 4 aprile convegno: “Roma: Ciclabilità e mobilità sostenibile” con la partecipazione dei autorità e responsabili della mobilità del comune di Roma.
Sabato 5 aprile Congresso in collaborazione con il Parco regionale Appia Antica.
Tavola rotonda: progetto di legge sulla ciclabilità, presentazione dell’on. Paolo Gandolfi e la partecipazione di Legambiente, WWF, FCI, UISP, Euromobility.
Premiazione di personaggi pubblici e privati che si sono contraddistinti come “Amici della Bicicletta”.
Assemblea FIAB, relazione attività2013 e presentazione attività e novità 2014, nuovo logo e immagine FIAB, nuove tesi congressuali.
Domenica 6 aprile, discussioni e votazione mozioni assembleari, tesi congressuali e modifiche regolamentari. In particolare sono state approvate due nuove tesi FIAB, sulle scelte urbanistiche e sulla salute.

26.  12-13 aprile Corso di formazione per Capigita, rivolto a chi nelle associazioni aderenti a FIAB accompagna gruppi in bicicletta. Temi del corso:
Cicloturismo e reti in Italia e in Europa
Albergabici e Alberghi amici dei ciclisti
Buone pratiche di accompagnamento di gruppi in bicicletta
GPS e cicloturismo
Abbigliamento, postura, accessori e bicicletta da cicloturismo
Problematiche psicologiche nella conduzione di un gruppo
Legislazione turistica
intermodalità

27.  21 aprile Pasquetta. Giornata nazionale Bicintreno. Anche nel 2014 Trenitalia ha consentito di trasportare la bici gratis in treno il giorno di Pasquetta in tutta Italia, con la collaborazione di FIAB che organizza più di 20 eventi per promuovere treno + bici. Per l’occasione FIAB lancia lo slogan #BICINTRENOTUTTIGIORNI e chiede alle Ferrovie e al Ministro delle Infrastrutture che anche l’Italia venga dotata di un servizio ferroviario per i cicloturisti degno delle migliori esperienze europee.

28.  25 aprile  Resistere Pedalare Resistere in collaborazione con l’associazione nazionale Partigiani ANPI.
Le associazioni FIAB organizzano decine di eventi legati ai percorsi delle staffette partigiane e alla resistenza. Nella giornata la FIAB è stata in prima fila nell’evento “Arena di Pace e disarmo” per la campagna contro le spese destinate agli armamenti e ci è stato dato spazio alla conferenza stampa di presentazione dell’evento.

29.  Maggio – giugno. Giro d’Italia in 80 librerie. La FIAB ha collaborato con l’associazione Letteratura Rinnovabile per il Giro d’Italia in 80 librerie: 28 tappe a carattere cicloturistico, in compagnia di esponenti celebri del mondo del libro. Una staffetta ciclistica, letteraria, ambientale attraverso il nostro bel Paese.

30.  Maggio – Giugno. Lettera di FIAB e Terra Nuova ai ministri Franceschini e Lupi per promuovere la rete Bicitalia. Terra Nuova invita i lettori a scrivere ai ministri per sollecitarli in proposito, chiedendo che vengano messe in atto tutte le azioni per arrivare alla realizzazione del progetto. FIAB scrive a tutti i soci invitandoli a fare altrettanto.

31.  Maggio. Ha inizio la campagna “Siamo tutti Pedoni” coordinata dal Centro Antartide di Bologna per fermare la strage di 600 pedoni morti ogni anno sulle strade italiane. Tra le associazioni aderenti anche FIAB, con un messaggio della Presidente Giulietta Pagliaccio.

32.  7-9 maggio ECOMM European Conference of Mobility Managemnent
L’associazione FIAB Firenzeinbici ha collaborato con il Comune di Firenze per l’organizzazione dell’evento.

33.  11 maggio  15° edizione di  Bimbimbici, il più importante evento nazionale di FIAB. 211 città aderenti, 50 comuni capoluogo, 58.000 persone partecipanti, 370000 volantini, 128 associazioni aderenti di cui 72 aderenti a FIAB, 6 scuole, 72 comuni.
L’evento ha un importante risalto mediatico in tutta Italia e permette di portare all’interno delle scuole elementari, ma talvolta anche materne e secondarie inferiori, i temi della mobilità sostenibile. Collegato all’evento della seconda domenica di maggio c’è un concorso di disegno a cui partecipano decine di migliaia di bambini e ragazzi in tutta Italia.

34.  17-18 maggio Giornata delle oasi WWF. Le associazioni FIAB in collaborazione con i circoli WWF che gestiscono le oasi in tutta Italia organizzano escursioni in bicicletta per accompagnare i cittadini a visitare le numerose oasi naturali gestite dal WWF.

35.  17-18 maggio assemblea straordinaria e CN. Durante questa assemblea la FIAB ha coinvolto le associazioni nella definizione dell’agenda 2015 e nella programmazione dell’attività futura della Federazione.

36.  18 maggio. Un altro viaggio è possibile. L’ Associazione Demetra Onlus in collaborazione con Ecpat Italia, Ecpat Brasile e FIAB promuovono per ii terzo anno in Italia la giornata cicloturistica internazionale Un altro viaggio è possibile, nella speranza di aumentare la consapevolezza sul tema dei diritti dei bambini perché certi reati non siano più commessi.

37.  24 maggio. Festainbici a festambiente. due conferenze per approfondire i temi della mobilità ciclistica e del cicloturismo. Nella conferenza pomeridiana, in programma dalle ore 16,00 presso il palazzo della Provincia, la partecipazione della Presidente Nazionale FIAB Giulietta Pagliaccio.

38.  25 maggio. Inaugurazione parco ciclistico Colline di Custoza. Invasione di ciclisti FIAB sull’anello del Custoza, percorso ciclabile circolare lungo 65 chilometri, appartenente ad una più vasta rete che ha preso forma recentemente. Un vero e proprio “Parco Ciclistico” articolato in 11 itinerari ciclabili per un totale di 150 chilometri di percorsi già perfettamente tabellati e segnalati, con l’aiuto di FIAB, che si estendono sui territori dei Comuni di Sommacampagna, Sona, Bussolengo, Valeggio sul Mincio e Villafranca.

39.  26 maggio. Muoversi in bicicletta per la salute e l’ambiente. Incontro pubblico sulla mobilità ciclistica promosso dal Comune di Desenzano del Garda. Ospiti l’ On. Paolo Gandolfi, relatore del disegno di legge delega per la riforma del Codice della strada, e la Presidente FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta Giulietta Pagliaccio.

40.  30 maggio – 2 giugno. Explorando, dalla Mole al Duomo. “Aspettando Expo 2015” propone la sperimentazione di una via ciclabile che unisca i parchi e le aree metropolitane di Torino e Milano attraverso le alzaie di 5 canali, in particolare del Canale Cavour.  Alle associazioni FIAB di Torino e Novara è stato chiesto di studiare  il percorso e accompagnare il gruppo di  testimonials.

41.  31 maggio – 2 giugno. Lombardiainbici’14. Coordinamento FIAB della Lombardia propone un viaggio eco-sostenibile ai nuovi pellegrini che arriveranno dal Nord Europa, ripercorrendo in parte le vecchie strade, in totale armonia con la natura e l’ambiente.

42.  Giugno. Aria per l’Europa. Per evidenziare l’urgenza di misure contro l’inquinamento dell’aria, FIAB con Legambiente, FAI, Genitori Antismog, Isde ed altre associazioni, ha inoltrato una lettera a Ministeri e altre figure istituzionali, in occasione della riunione del Consiglio dei Ministri dell’Ambiente UE sul Programma Europeo sulle politiche dell’Aria, svolto il 12 giugno a Bruxelles.

43.  1-2 giugno  Bicitalia day – iniziative regionali e locali in tutta Italia per promuovere la rete di percorribilità cicloturistica Bicitalia, oltre 18.000 km di percorsi per la mobilità dolce e turistica. Il 2014 ha visto il lancio del nuovo portale in cui vengono illustrati i percorsi Picitalia ed Eurovelo di Tutta Italia, oltre a percorsi cicloturistici di qualità e reti regionali, tematiche o locali.

44.  2 giugno. Biciclettata Adriatica. Varie iniziative ed una bicistaffetta lungo la Ciclovia Adriatica, con iniziative che coinvolgono diversi percorsi ed associazioni dall’Emilia Romagna fino alla Puglia.

45.  8 giugno. Inaugurazione ciclovia Alpe Adria. In bici da Grado a Palmanova si è tenuta una festa a due ruote per celebrare la conclusione del progetto europeo “Ciclovia Alpe Adria Radweg”. Autorità e ciclisti assieme per percorrere gli ultimi 30 chilometri della ciclovia Alpe Adria. L’evento è organizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con Turismo FVG e le associazioni regionali aderenti alla FIAB.

46.  10 giugno. Convegno ferrovie Storiche: “Se una notte d’inverno un viaggiatore…: Le ferrovie storiche tra recupero e riutilizzo. Organizzato da Co.Mo.Do in cui è vice-presidente il consigliere nazionale FIAB Umberto Rovaldi, che è intervenuto al convegno.

47.  15 giugno. Dalle rotaie alle bici. Manifestazione per il recupero a ciclabile della ex Ferrovia Treviso Ostiglia. Convegno a Rovere con la partecipazione del Consigliere Rovaldi e pedalata nel tratto già recuperato della provincia di Padova.

48.  19-22 giugno Cicloraduno FIAB “Il Barocco in Sicilia”. 26° cicloraduno nazionale FIAB. Centinaia di cicloescursionisti e soci da tutta Italia pedalano guidati da soci e volontari delle associazioni locali alla scoperta del territorio e dei valori ambientali, artistici, storici e culturali del territorio.

49.  21 giugno. Letti di notte. La grande notte del libro in tutta Italia e anche all’estero La bicicletta, che  è il mezzo ideale per volare da un evento all’altro, è  “vettore ufficiale” della manifestazione. Milano è una delle quattro città, con Torino, Roma e Pisa, dove si lancerà il concorso che premierà con quattro biciclette i librai che faranno la vetrina più bella e originale. La manifestazione è patrocinata dalla FIAB.

50.  27 giugno. Convegno a Francavilla a Mare: La bici fonte di lavoro e di benessere. La mobilità ciclistica e il cicloturismo in Abruzzo. I lavori sono stati aperti dagli interventi di due vice presidenti della FIAB,  Parigi e   Gemignani,  che hanno illustrato rispettivamente: Il nuovo scenario normativo nazionale e locale sulla mobilità ciclistica urbana  e la Rete ciclabile turistica nazionale ed europea: da Eurovelo a Bicitalia.

51.  Luglio / agosto Biciviaggi FIAB. Proposte cicloturistiche in Italia e all’estero per promuovere il piacere e l’abitudine del viaggio in bicicletta. Il programma del 2014 ha coinvolto oltre 200 partecipanti con il seguente programma:
Luglio
Anello delle Dolomiti
Alla scoperta del Sannio e dei Sanniti
Baviera Romantica e Ciclabile
Agosto
Ungheria di terra e d’acqua
La costa est della Sardegna
Taranta in Bici, Camp & Music in Salento

52.  Luglio. Ciclovia dei due mari. Consegnato alla regione da FIAB la mappa del percorso Toscano della ciclovia Bicitalia 18, Grosseto-Fano, che verrà inserita come ciclovia regionale nel Piano Regionale Integrato Infrastrutture e Mobilità.

53.  Luglio. Questa non è una bicicletta. Cortometraggio patrocinato da FIAB. Il corto, ambientato a Padova,  è interamente concepito da giovani professionisti, in gran parte under 30, dalla regista Martina Acazi alla sceneggiatrice Mariachiara Manci. Producono lo studio padovano MADS – Multimedia Art Design Studio e l’Associazione Corti a Ponte, organizzatrice dell’omonimo festival internazionale di cortometraggi.

54.  15-20 Luglio. Festival SiciliAmbiente. Sesta edizione di una delle manifestazioni di maggior interesse e attrattiva turistica organizzate in Sicilia a San Vito lo Capo (TP). Si tratta di un festival di documentari, cortometraggi e film d’animazione dedicato alle tematiche del rapporto tra uomo e ambiente e dei diritti umani. Palermo Ciclabile FIAB partecipa al festival come partner sin dal suo esordio, organizzando attività ciclo-turistiche e laboratori nel corso della settimana. Inoltre, la FIAB nazionale figura come sponsor dallo scorso anno, avendo promosso una sezione del festival, chiamata “Corti Mobili”, che prevede un premio per la migliore opera sul tema della mobilità sostenibile.

55.  Agostosettembre. Bici controsenso. Numerose iniziative contro l’esclusione dalla commissione trasporti della norma che avrebbe permesso, a determinate condizioni, alle biciclette di percorrere nell’altro senso le strade a senso unico. Le associazioni FIAB chiedono ai loro sindaci di scrivere una lettera al ministro Lupi per chiedere di rivedere la sua posizione.

56.  Agosto. La Regione Emila Romagna approva la rete delle Ciclovie regionali. La regione Emilia Romagna si muove nella giusta direzione per promuovere il ciclo-turismo e la mobilità ciclistica. Tutto ciò avviene anche grazie al lavoro svolto dalla FIAB, che propone di segnalare al più presto, con cartellonistica dedicata, un migliaio di km già pedalabili oggi in Regione, per dare da subito nuovo slancio al cicloturismo e all’imprenditoria connessa al settore.

57.  Agosto. La FIAB chiede a Trenitalia di riammettere le biciclette sul treno delle dolomiti. Il 1 agosto è stata riaperta la tratta ferroviaria Ponte nelle Alpi-Calalzo di Cadore. Però non è più possibile il trasporto delle bici al seguito. Molto grave, visto che siamo su un segmento essenziale dei percorsi cicloturistici che collegano la Pusteria, e quindi l’Austria, alle Dolomiti, alla pianura e alla laguna veneta. FIAB Veneto chiede a Trenitalia di modificare la decisione e a novembre ha lanciato una petizione che ha raccolto migliaia di firme.

58.  Settembre. Aggiornato il depliant “Bici è salute” con i riferimenti alla recente tesi “Mobilità, bici e salute” e con l’adesione della FIAB alla carta di Toronto.

59.  9-13 settembre Bicistaffetta  Viaggio di 50 dirigenti nazionali e presidenti di associazioni FIAB per promuovere sul territorio, ai cittadini, amministratori e all’opinione pubblica, la valenza economica e culturale del cicloturismo. Quest’anno si è pedalato da Napoli, Benevento a Roma, lungo il percorso della Francigena del Sud.

60.  12 settembre. Partecipazione al workshop di Camaiore: “Sport, Natura, Salute lungo la via Francigena: le buone pratiche per un turismo culturale che migliori la qualità della vita” in cui il Consigliere Rovaldi ha inquadrato la Ciclovia Francigena nel contesto EuroVelo e BicItalia, sottolineando la necessità di intervenire urgentemente in Lunigiana per risolvere il persistente nodo critico costituito dal collo di bottiglia del tratto Aulla-Sarzana. In collaborazione con Co.Mo.Do. Confederazione Mobilità Dolce ed il Consiglio d’Europa. Partecipazione al “Palio Francigeno” e passeggiata cicloturistica il 13 e il 14 settembre in mountain-bike da Camaiore a Monteriggioni.

61.  20-22 settembre la FIAB ha partecipato con un suo spazio ad Expobici, la principale fiera nazionale del mondo della bicicletta. In quell’occasione la FIAB ha presentato il 27° cicloraduno che sarà ospitato dalle terre del Garda nel giugno 2015.

Nell’ambito dell’esposizione la FIAB è stata invitata in qualità di relatore ad “Olandiamo”, Tavola Rotonda organizzata da Dutch Cycling Embassy e alla presentazione di “Viaggio in bici, sono sano” dell’associazione nazionale medici della prevenzione.

62.  20/21 settembre la FIAB e la sua associazione di Torino Bike Pride hanno organizzato un convegno sulla bikeconomics il 20 settembre e una grande manifestazione di massa per rivendicare “l’orgoglio ciclistico” il 21 a cui hanno partecipato oltre 30.000 ciclisti.

63.  16-22 settembre  Settimana europea mobilità sostenibile in occasione della European Mobility week. La FIAB ha raccolto tramite il sito FIAB oltre 300 appuntamenti in tutta Italia e ha promosso in prima persona molte iniziative, dal “bike to work day” alla tradizionale premiazione dei ciclisti urbani con caramelle o colazioni di “Chi sceglie la bici merita un premio!”, il “Giretto d’Italia in collaborazione con Legambiente e Cittàinbici e poi biciclettate, seminari, proiezioni, dibattiti, conta dei ciclisti, spettacoli ed esibizioni. Particolarmente ricchi i calendari della Lombardia (che da anni da il proprio patrocinio) e della Sardegna, che quest’anno partecipa in grande stile alla settimana.

64.  16 settembre. Mobi dixit, la Conferenza Nazionale su Mobility Management e la Mobilità Sostenibile. Nel corso dell’evento sarà assegnato il premio Pensieri & Pedali. Giulietta Pagliaccio, Presidente della FIAB, illustra il progetto Bike to Work 2014.

65.  18 – 19 settembre. Mobilità dolce per rendere viva la città. Seminario di buone pratiche da applicare al Piano della Mobilità Sostenibile a Pordenone il 18-19 settembre. Partecipano tecnici qualificati sui temi della mobilità ciclistica urbana e moderazione del traffico. La FIAB sarà presente con la Presidente Giulietta Pagliaccio, l’Ing Enrico Chiarini resp. dell’Area Tecnica e, ovviamente, con rappresentanti di FIAB Pordenone.

66.  21 settembre. Manifestazione per trasformare in ciclabile l’ex ferrovia Treviso – Ostiglia. Alla presenza del Sottosegretario all’Ambiente Degani e del sindaco di Treviso Manildo, si è svolta la manifestazione regionale organizzata dalla FIAB del Veneto per chiedere il completamento della ciclabile Treviso-Ostiglia. Si completi l’opera, sul sedime della linea ferroviaria dismessa più lunga d’Italia (118 km).

67.  Settembre – ottobre. Corso cicloaccompagnatori per la provincia di Lodi. 4 sabati per lezioni rivolte ad accompagnatori turistici, tour operator, volontari di associazioni, insegnanti albergatori. Il corso prevede momenti di formazione sui seguenti temi:
Cicloturismo e reti in Italia e in Europa
Albergabici e Alberghi amici dei ciclisti
Buone pratiche di accompagnamento di gruppi in bicicletta
GPS e cicloturismo
Abbigliamento, postura, accessori e bicicletta da cicloturismo
manutenzione e tecnica della bicicletta
cicloturismo scolastico
Problematiche psicologiche nella conduzione di un gruppo
Legislazione turistica
intermodalità

68.  Ottobre. Viaggio felice, sono sano. La FIAB ha patrocinato il viaggio in bicicletta promosso dall’ALMI, la rete di medici della prevenzione, da Padova a Barcellona. 10 tappe in 10 giorni con incontri pubblici sullo stato della salute in Europa e per promuovere uno stile di vita sano, determinante per la qualità della nostra vita.

69.  Ottobre. Progetto Vivibici. La FIAB è partner tecnico di coop voce che lancia una nuova app che permette  di convertire i chilometri percorsi in bicicletta e a piedi in traffico telefonico e internet gratuito.

70.  1 ottobre. Seminario di Partenariato FIAB-Regioni per lo sviluppo della rete ciclistica nazionale. Erano presenti fisicamente o in teleconferenza: Emilia Romagna, Toscana, Umbria, ANCI Toscana, Regione Friuli Venezia Giulia, Regione Veneto, Regione Liguria, Regione Puglia, Regione Lombardia, Regione Piemonte, Regione Sicilia. Si riprendono gli argomenti all’ordine del giorno dell’incontro del 12 marzo relativi a: segnaletica, tracciati (mappatura e caratteristiche principali), intermodalità, standard minimi di sicurezza delle ciclovie. La segnaletica è tema prioritario e scopo della riunione è delineare un percorso per arrivare ad una impostazione per tutte le regioni di valenza nazionale.

71.  6 ottobre. Approvato dalla regione Veneto il masterplan per la mobilità ciclistica, proposto e realizzato da FIAB al fine di incentivare e migliorare la mobilità ciclistica nel territorio regionale. Al link http://www.regione.veneto.it/web/mobilita-e-trasporti/master-plan-delle-piste-ciclabili-2014 sono scaricabili gli elaborati del piano: relazione, elenco itinerari e tavole. La relazione auspica la realizzazione di un ufficio regionale per la mobilità ciclistica.

72.  11– 12 ottobre. Annuale incontro delle Associazioni del Coordinamento FIAB della Toscana. L’incontro punta quest’anno sul cicloturismo di qualità, con la conferenza “Per lo sviluppo del turismo sostenibile in Maremma e in Toscana; da BICITALIA alle Green Ways”.

73.  12-19 ottobre Paciclica. In occasione della 20^ edizione della ‘Marcia della Pace Perugia-Assisi’, in programma domenica 19 ottobre, FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta promuove Paciclica che, con il supporto organizzativo delle associazioni FIAB presenti nelle diverse regioni d’Italia, prevede una serie di itinerari e gruppi per raggiungere “sulle due ruote” i luoghi della grande marcia per la pace Perugia Assisi.

74.  14-30 ottobre. Ride with us. Claudio e Daniele, due amici di Venezia, hanno deciso di pedalare da Venezia fino a Copenhagen. La maratona in bicicletta, patrocinata da FIAB, partirà da Venezia il 14 di ottobre e arriva a Copenaghen il 30 di ottobre, giusto il giorno prima della presentazione del Rapporto di sintesi del V Rapporto IPCC, il gruppo che fa sintesi della conoscenza mondiale sul clima.

75.  23 ottobre. Progetto Europeo Eurovelo 8. Presso la sede dell’ENIT e alla presenza di FIAB, coordinatore per l’Italia di Eurovelo, è stato presentato il Progetto Europeo “EUROVELO 8, la Pista Ciclabile del Mediterraneo”. L’Italia è interessata per 965 km ed il progetto mira al potenziamento dei percorsi nelle zone dell’Asta del Po, toccando città come Venezia, Torino, Ferrara e Mantova.

76.  Da novembre. Zone 30 più sicurezza. Progetto per la regione Lazio con l’obiettivo di creare zone 30 in ambito urbano per aumentare la sicurezza di ciclisti e pedoni e ridurre di molto gli incidenti con morti e feriti gravi. Il progetto prevede l’esame dei dati Nazionali dell’incidentalità e delle esperienze delle zone 30 in Europa. L’illustrazione dei principi di visione zero e delle proposte per estendere le zone 30.

77.  7 novembre. Conclusione del corso di promotore della mobilità ciclistica con un convegno organizzato dall’università di Verona a cui partecipa la Presidente della FIAB Pagliaccio e il referente dell’intergruppo parlamentare della mobilità ciclistica Gandolfi. Nel convegno si chiede che in ogni regione venga aperto un ufficio regionale per la mobilità ciclistica.

78.  14-16 novembre Agri&cicloTour alla Fiera di Arezzo la FIAB organizza il salone del cicloturismo e del turismo rurale. Il Salone è arricchito da numerose conferenze e tavole rotonde che hanno fatto il punto sulla situazione del Cicloturismo e della sua importanza per i Territori

79.  16 novembre. Grazie all’osservazione presentata a luglio del 2014 dall’associazione FIAB Palermo Ciclabile, la realizzazione di un collegamento ciclo-pedonale sul tracciato dell’ex ferrovia Palermo-Camporeale è ora nel Piano Triennale per le opere pubbliche e nel Bilancio comunale, con un finanziamento di 2,3 milioni di euro di fondi regionali.

80.  28-30 novembre Conferenza Presidenti/assemblea straordinaria. La conferenza dei Presidenti di quest’anno si trasforma in assemblea straordinaria ed è rivolta alla crescita e allo sviluppo economico e sociale della FIAB e delle sue associazioni in tutta Italia. Il venerdì si è organizzato il seminario “La bici fa scuola” dedicato agli operatori e agli educatori che portano i temi della mobilità sostenibile nelle scuole. Il sabato mattina convegno sul ruolo dell’Abruzzo nelle reti cicloturistiche nazionali ed europee.

81.  1 dicembre Insieme ad altre associazioni ambientaliste italiane la FIAB ha inviato una lettera al Premier Renzi, al ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti, al ministro della salute Beatrice Lorenzin, e ai presidenti di Camera e Senato, perché l’Italia si opponga in modo forte e autorevole al tentativo della Commissione di stralciare dal  nuovo programma di lavoro il cosiddetto pacchetto “Aria Pulita” che era stato presentato il 18 Dicembre 2013 dalla Commissione Europea e sul quale il Consiglio Europeo aveva già iniziato a lavorare da Luglio.

82.  2 dicembre. Presentato uno studio di uno studente veneto che ha deciso, per la sua Tesi di Laurea, di mettere sotto osservazione i soci FIAB della sua regione. L’indagine ha voluto evidenziare le motivazioni, fattori stimolanti e fattori abilitanti che li spingono ad utilizzare la bicicletta, al fine di diffondere questa buona pratica tra tutti i cittadini, in linea con gli obiettivi che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito in rapporto alle principali problematiche di salute.

83.  4 dicembre. Stati generali delle aree protette italiane a Fabriano (AN) in cui FIAB ha presentato per la sezione “Buone pratiche nelle aree protette” alcuni esempi di attività cicloturistiche in area di parco che hanno dato impulso all’economia locale e al turismo sostenibile. La collaborazione per gli Stati Generali è il primo passo di una convenzione che FIAB e Federparchi stanno stipulando per la promozione della mobilità ciclistica nelle aree protette.

84.  7 dicembre. La FIAB lancia la nuova Campagna Tesseramento 2015 e prende una posizione decisa, che pone in maniera sempre più netta la Federazione dalla parte di chi #pedalaognigiorno. Una scelta di campo, assunta con la consapevolezza di rappresentare la più grande realtà associativa nazionale che tutela i principi della mobilità nuova e i diritti di chi ha scelto di fare della bicicletta un vero e proprio mezzo per muoversi.

85.  9 dicembre. La FIAB ha dato il suo apprezzato contributo alla giornata studio in Senato sul tema: Obiettivo sicurezza: la riforma del codice della strada. Edoardo Galatola, responsabile sicurezza e ufficio legislativo FIAB, indica quale priorità la sicurezza dell’utenza non motorizzata.

86.  11 dicembre. Presentata l’11 dicembre a Delrio l’Agenda ambientalista per la ri-conversione ecologica del Paese da 16 associazioni ambientaliste, tra le quali FIAB intervenuta parlando di mobilità, citando la crescente importanza economica delle bicicletta, la sua necessità nelle aeree urbane, l’opportunità di sviluppare la rete Bicitalia. Delrio conosce ed apprezza FIAB con la quale ha collaborato per anni come sindaco di Reggio Emilia e per gli Stati Generali della Bicicletta nel 2012. Gli chiediamo di portare al Governo anche la mobilità ciclistica, nell’ambito di un progetto più ampio in campo ambientale.

87.  13 dicembre. Il Comune di Milano scopre la targa che dedica la Ciclovia della Martesana a Gigi Riccardi, indimenticabile presidente FIAB per più di 10 anni. Al pomeriggio è stato proiettato il video “Gigi Riccardi e la rivoluzione della bicicletta” e, in collaborazione con FIAB-Ciclobby, ricordi e testimonianze.