31 marzo 2019: Tantissime bici sul Brenta!

31 marzo 2019: Tantissime bici sul Brenta!

Comunicato stampa
Domenica 31 marzo 2019: Tantissime bici sul Brenta!

Un grande successo per la manifestazione delle associazioni FIAB venete per migliorare la ciclovia del Brenta: oltre 400 persone in bici, molti amministratori incontrati sul percorso

E’ stata un successo la manifestazione organizzata domenica 31 marzo 2019 dal coordinamento delle associazioni venete aderenti a FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) pedalando per oltre 70 km lungo l’itinerario del Brenta tra Bassano del Grappa e Dolo per sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di migliorare la ciclabilità del corridoio del Brenta: dalla partenza delle 10:00 di Bassano fino all’arrivo alle 17:30 a Dolo il numero dei partecipanti (soci FIAB di tutto il Veneto e simpatizzanti locali) si è mantenuto al di sopra di 300, permettendo di ipotizzare un totale di oltre 400 persone coinvolte.

Riportiamo ora un breve resoconto degli incontri con gli amministratori lungo il percorso. Una sintesi del comunicato stampa con i temi della giornata diffuso prima dell’evento appare in fondo al documento.

L’incontro prima della partenza di Bassano, nel cuore cittadino di piazza Libertà, ha visto presenti Angelo Vernillo (assessore di Bassano), Chiara Luisetto (sindaca di Nove), Francesco Dal Monte (assessore di Pove) e Simone Bizzotto (vicesindaco di Rosà). Presente anche una gradita rappresentanza dei Vigili Urbani e della Polizia di Stato in bicicletta che hanno accompagnato il gruppo nel tratto iniziale. Gli amministratori hanno confermato la volontà di investire sullo sviluppo della pista, vista come motore di sviluppo dei loro territori; e in particolare di rimettere in moto il completamento dei tratti mancanti, specie a sud di Bassano.

A Cittadella, nella centralissima piazza Pierobon la carovana dei ciclisti è stata ricevuta dagli assessori Francesca Pavan (Cittadella), William Naldo (Fontaniva) e Stefano Devisoni (Carmignano). Di particolare interesse l’annuncio, dato da Naldo, della prossima costruzione (si parla entro l’anno prossimo) dell’attesa passerella ciclopedonale sul ponte sul Brenta di Fontaniva.

Nella pausa di Piazzola presso il casello dell’ex ferrovia Ostiglia l’assessore Cristian Tonello, dopo aver sottolineato la felice condizione di Piazzola all’incrocio tra le ciclovie del Brenta e dell’Ostiglia e la difficoltà degli enti locali ad assicurarne una manutenzione costante, si è unito ai ciclisti pedalando per un tratto.

A Limena il gruppo è stato accolto dall’assessore Maurizio Martinello nel parco fluviale di Punta Speron. Tra i padri della riqualificazione del parco, Martinello ha rivendicato l’importanza di aver restituito ai cittadini e ai cicloturisti la fruizione di questo luogo suggestivo, che ha migliorato la qualità e la sicurezza della ciclovia.

Nel passaggio a Stra davanti a villa Pisani aspettava la sindaca Caterina Cacciavillani, che ha ribadito l’impegno già testimoniato nell’iniziativa dell’anno scorso sulla Riviera del Brenta da Padova a Malcontenta.

Infine, l’arrivo a Dolo nella scenografica piazza Cantiere ha visto la presenza del sindaco Alberto Polo e dei componenti della commissione cicloturistica dell’Unione dei Comuni della Riviera Mario Ferraresso (Stra) e Francesco Volpato (Mira). Alberto Polo, anche per la sua recente presidenza dell’Unione, ha ricordato il paziente lavoro di coesione tra tutti i comuni sull’obiettivo primario di realizzare un percorso ciclabile di qualità lungo il Naviglio, la sua fiducia che questa coesione porterà presto al coinvolgimento della Regione ma anche la necessità di tenere alta l’attenzione sul tema con iniziative partecipate come questa.

L’augurio del coordinamento FIAB del Veneto è che tutte queste dichiarazioni d’interesse e d’impegno – cui è  seguita una simbolica firma di adesione sopra il manifesto che ha fatto da filo conduttore della giornata – vengano presto confermate da ulteriori importanti novità sul miglioramento dello stato della ciclovia del Brenta in termini di continuità, qualità, sicurezza e manutenzione.

Sintesi del comunicato stampa diffuso prima dell’evento
Il corridoio del Brenta, che attraverso la Valsugana porta dai tempi antichi il nord Europa nel cuore della pianura veneta fino a Padova e – lungo il Naviglio della Riviera – a Venezia, è una delle direttrici più strategiche e spettacolari della nostra regione che attraverso la Valsugana porta dai tempi antichi il nord Europa nel cuore della pianura veneta fino a Padova e – lungo il Naviglio della Riviera – a Venezia.

Lo sviluppo del turismo slow col suo crescente impatti sulle economie locali, e la nuova consapevolezza da parte della popolazione locale dell’importanza di preservare la qualità ambientale del proprio territorio, chiedono da tempo che venga creato un percorso ciclopedonale continuo e sicuro che sappia valorizzare il magnifico susseguirsi di luoghi ricchi di natura, arte, cultura e tradizioni che si trovano lungo il fiume.

Tuttavia, specie in confronto con l’alta qualità del percorso creato e mantenuto da decenni in Valsugana dalla Provincia di Trento, lo stato della ciclovia nel Veneto è ancora lontano da una qualità accettabile : se il tratto nord fino a Bassano del Grappa sta procedendo verso un completamento, per il resto del tratto vicentino ancora non si intravede né un itinerario condiviso né un programma di lavori; il tratto realizzato anni fa con encomiabile impegno dalla Provincia di Padova tra Carmignano e Stra abbisogna da tempo di manutenzione in più punti; e, infine, il celebre tratto finale sul Naviglio della Riviera tra Stra e Venezia, punteggiato di ville e densamente abitato, è ancora privo di un percorso ciclabile in sicurezza.

Domenica 31 marzo 2019 le associazioni FIAB del Veneto pedaleranno lungo l’itinerario del Brenta tra Bassano e Dolo per sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di procedere verso questo obiettivo.

Immagini della giornata: https://photos.app.goo.gl/2ssxRrvHfTETP8PC9
Contatti e informazioni: Corrado Marastoni 340.1710939 – corrado.marastoni@fiabverona.it

Andiamo in bici.

FIAB organizza escursioni, gite e viaggi in bicicletta tramite il portale Andiamoinbici.it: un'occasione per pedalare in compagnia e fare nuove amicizie. Per partecipare occorre solo diventare socio/a FIAB, ma ci sono tante altre buone ragioni per diventarlo.

Articoli correlati