Biciviaggi FIAB: scopri le mete di giugno e luglio tra Italia ed Europa

Biciviaggi FIAB: scopri le mete di giugno e luglio tra Italia ed Europa

By

I Biciviaggi FIAB 2021 tornano con un calendario ricco di destinazioni bike friendly. Dalle grandi classiche tra Italia ed Europa alle destinazioni meno note, l’offerta si conferma ancora una volta come adatta a qualsiasi tipo di cicloturista. Da anni Biciviaggi FIAB significa viaggiare in sicurezza, comodi e in completo relax. L’organizzazione mette a disposizione la propria esperienza per creare itinerari e viaggi di gruppo con prezzi tra i più competitivi sul mercato. Vi invitiamo a leggere l’intero programma disponibile sul sito ufficiale e, nel frattempo, vi citiamo i cinque viaggi per i quali le iscrizioni sono già aperte.

Dall’Austria alla Polonia – Vienna e Cracovia ( dal 10 al 20 agosto)

Un viaggio in bici dentro la storia dell’Impero Austro-Ungarico che parte dalla placida pianura  della Bassa Austria per attraversare i vigneti della Moravia e gli altiopiani carsici a nord di Brno per arrivare a Cracovia lungo la lunga e bella ciclovia della Vistola.

Si percorreranno circa 500 km in 8 tappe attraversando 3 stati (Austria, Cechia e Polonia), con 5 luoghi UNESCO (Vienna, Lednice-Valtice, Brno, Olomouc e Cracovia), 4 visite guidate a piedi (Vienna, Brno, Cracovia e Bratislava).  

Pedalando nel Cilento (26 giugno – 3 luglio)

Un viaggio alla scoperta del Cilento, territorio di bellezze naturali uniche, ma anche di storia e di cultura. Terra di grandi ispirazione, fu la musa di moltissimi poeti e cantori, primo fra tutti Omero, che si basò su queste coste per raccontare il mito delle sirene presente nell’Odissea. Questo viaggio, in collaborazione con FIAB Camerota, vuole a portarvi a conoscere gli angoli più belli del Cilento in maniera slow, muovendosi in bicicletta e pernottando in strutture di ospitalità diffusa, modello ricettivo che vuole andare a far risaltare le imprese locali, sottolineando l’importanza del tessuto sociale del posto e la cultura e tradizione delle persone che ci vivono.

Umbria: tra borghi e ulivi nella valle del Tevere (1 luglio – 4 luglio)

Un lungo fine settimana nella media valle del Tevere tra Perugia e Todi all’insegna della buona tavola, tra storia, arte e paesaggi naturali. Itinerari non particolarmente lunghi ma con dislivelli mai banali, comunque alla portata di chi ha un discreto allenamento. Molto da vedere: dal teatro più piccolo del mondo ai borghi medievali, dal tranquillo corso del fiume “Tiberis” agli antichi vitigni recuperati. Un mosaico di colori, sapori e saperi.

Ciclovia Alpe Adria: Da Tarvisio a Grado (10 luglio – 11 luglio)

La Ciclovia Alpe Adria nella parte italiana da Tarvisio a Grado è una delle ciclabili più apprezzate del nostro paese. Lo dimostrano i dati crescenti di viaggiatori che la percorrono e l’apertura di numerose attività a servizio della ciclabile sorte in questi ultimi anni. La parte più spettacolare è senza dubbio quella che andiamo a proporre con questa uscita e che per la maggior parte del percorso ricalca un vecchio tracciato ferroviario dismesso tra gli anni 1985 e 2000 a seguito della costruzione di una linea ferroviaria più moderna tra Udine e Austria.

Reno: Un Fiume di Leggende (11 luglio – 17 /18 luglio)

L’intero corso del Reno è affiancato da almeno una pista ciclabile, sia nel tratto svizzero che in quello francese, tedesco ed olandese per oltre 1200 km da Andermatt a Rotterdam. L’ECF ha inserito l’intero itinerario nella rete Eurovelo con il numero 15 e si tratta dell’unico Eurovelo interamente certificato dalla federazione europea. Noi percorreremo circa 300 km quasi interamente lungo le ciclovie, partendo però da Heidelerg, che si trova su una collina a qualche km di distanza dal fiume, come per prendere la rincorsa prima di affiancarlo per poi seguirlo fino a Colonia rimanendo sempre sul lato sinistro.