Un bike manager per la capitale

Un bike manager per la capitale

La Capitale è il punto di riferimento di una nazione. Le vicende politico amministrative di Roma stanno facendo passare in secondo piano una piccola rivoluzione che può finalmente aprire le porte ad un nuovo modo di governare il tema della ciclabilità nelle città.

La città di Roma ha designato un bike manager che si occupi dello sviluppo della mobilità ciclistica della capitale: una figura nuova che dovrà coordinare diversi settori e competenze per dare finalmente anche a Roma una rete ciclabile diffusa e sicura e riuscire a far scendere dall’auto milioni di automobilisti per utilizzare una bicicletta e i mezzi pubblici.

La posizione è un’assoluta novità che vale la pena evidenziare come il tentativo di voltare pagina per iniziare – speriamo – una nuova storia della mobilità a Roma: e se ci riesce Roma allora possono e devono riuscirci anche le altre città d’Italia.

Ecco perché guardiamo con attenzione alla nostra Capitale ed è per questo che abbiamo fatto i nostri auguri a chi oggi è investito di questo difficile ruolo, Paolo Bellino, che non ha bisogno di presentazioni.

Sotto gli auguri inviati via facebook al neo bike manager della Capitale.

Un esempio concreto.

FIAB è l'artecfice della modifica alla legge 28.12.2015 n.221 sull'Infortunio in Itinere, che garantisce la copertura assicurativa in caso di incidenti in bici nel tragitto casa-lavoro. Per vincere altre battaglie occorre essere sempre di più, e la tua partecipazione è importante: diventa socio/a FIAB.

Articoli correlati