Oggi è il Bike to work day americano (ma non solo)

Oggi è il Bike to work day americano (ma non solo)

Tra oggi e domani, prevalentemente negli USA e in Canada (ma non solo), si festeggia il “Bike to work day”.

L’iniziativa è nata nel San Francisco Bay Area 21 anni fa, come ricorda il sito ufficiale dell’evento, ma non ha preso molto piede in Europa. Anche wikipedia lo posiziona prevalentemente in nord america.

La FIAB è partner europeo del progetto BIKE2WORK. Anche in Italia pertanto. si è deciso, si farà un “Bike to work day” o forse meglio una “Giornata in Bici al Lavoro” (non siete anche voi un po’ stanchi di tutti questi inglesismi .. ma la lingua italiana è proprio morta?).
Il Consiglio Nazionale della FIAB, nel 2014, ha deciso che si farà in settembre, a ridosso o nell’ambito della “settimana europea della mobilità”. Perchè? Quella americana non era una data obbligatoria ed inoltre si è pensato di non caricare troppo le associazioni FIAB che solo 4 giorni prima hanno organizzato l’impegnativo “Bimbimbici”. Anche dal punto di vista comunicativo due grandi eventi nazionali in 4 giorni sono di difficile gestione.

Ciononostante molte associazioni, Fiab e non Fiab, hanno voluto utilizzare comunque questa data e hanno organizzato eventi. Ne ricordiamo solo alcuni: a Firenze Fiab Firenzeinbici, a Verona Fiab Amici della Bicicletta lanciano un servizio di accompagnamento rivolto ai cittadini che vogliono provare a spostarsi in modo sostenibile, altre iniziative FIAB a  Sesto Fiorentino e a Cuneo.

Un’associazione non FIAB che organizza questo evento da anni sono i ciclomobilisti di Roma.

Un esempio concreto.

FIAB è l'artecfice della modifica alla legge 28.12.2015 n.221 sull'Infortunio in Itinere, che garantisce la copertura assicurativa in caso di incidenti in bici nel tragitto casa-lavoro. Per vincere altre battaglie occorre essere sempre di più, e la tua partecipazione è importante: diventa socio/a FIAB.

Articoli correlati