Con l’handbook di Fiab tutte le informazioni per le associazioni. Disponibile online

Con l’handbook di Fiab tutte le informazioni per le associazioni. Disponibile online


Condividi!

Il prontuario per tutti quei ciclisti urbani, appassionati di cicloturismo, pendolari in bicicletta, o semplicemente amanti delle due ruote, che – magari notando in giro quella simpatica bandiera gialla con un sorriso bike friendly – hanno in mente di fondare un’associazione Fiab nel proprio comune. È da pochi giorni scaricabile dal sito della Federazione il comodo handbook utile sia alle tante associazioni presenti e attive sul territorio, sia a quelle che verranno.

L’handbook vuole essere uno strumento utile per documentarsi sui rinnovi, sui primi passi che un’associazione deve compiere, dalle prime iscrizioni, al rinnovo annuale, ai rapporti con la Fiab stessa. Ricordandosi sempre che, come recita l’handbook scaricabile sul sito della Federazione, «le iniziative locali sono fondamentali, ma non bastano». Gli obiettivi raggiunti anche grazie a Fiab in questi ultimi anni sono lì a dimostrare che le azioni messe in campo per sensibilizzare la politica e i cittadini sulle potenzialità della mobilità ciclistica necessitano di una Federazione forte.

Fare parte di Fiab, magari fondando una nuova associazione o investendo su una già attiva, non sostiene soltanto le campagna bike friendly per città più vicine agli utenti attivi della strada. C’è l’assicurazione Rc riservata a chiunque si iscrivi a Fiab, ci sono le convenzioni con le ferrovie per l’intermodalità bici+treno. All’interno dell’handbook, gli interessati potranno poi documentarsi sullo Statuto di Fiab Onlus.