Un logo FIAB per dire che “Bici é salute”

Un logo FIAB per dire che “Bici é salute”

Germana Prencipe, consigliere nazionale FIAB – referente salute
germana.prencipe@fiab-onlus.it

Un logo FIAB “Bici é salute” per ribadire che la salute va in bicicletta:

– il muoversi in bicicletta è un’ottima occasione per prevenire sovrappeso, pressione alta, diabete, colesterolo alto, malattie cardiovascolari, ecc. come numerose ricerche confermano;
– andare in bicicletta significa aumentare il livello di attività fisica; un fattore di salute indispensabile in una società sempre più sedentaria;
– la bicicletta è un mezzo di trasporto super vantaggioso per se stessi e per la collettività;
– la bicicletta permette di svolgere ogni normale attività: dalla vacanza al tragitto casa-lavoro, dalla spesa al supermercato alla passeggiata serale in centro;
– la bicicletta può aprire le porte al benessere (Wellness): riduce lo stress e migliora il tono dell’umore, combatte ansia e depressione;
– la bicicletta migliora l’aspetto fisico (AntiAge);
– la bicicletta favorisce l’efficienza migliorando l’agilità fisica e mentale (Performance).

Con il logo BICi é Salute La FIAB convalida l’adesione alla carta di Toronto, diventa “stakeholder” a favore di uno stile di vita attivo.

Il logo “Bici é salute” una strada di salute che parte dal cuore e per il cuore in linea alle direttive dell’OMS che invita a seguire il nuovo Piano d’azione globale, per ridurre del 10% la percentuale di persone inattive fisicamente entro il 2025 e in questo impegno FIAB offre il suo valido contributo con eventi in città e nel territorio:
– pedali di salute che creano buone pratiche e occasioni di mobilità attiva;
– pedali di benessere tra arte, storia e cultura nel contesto urbano;
– manifestazioni per la prevenzione ai tumori al seno (pedalate in rosa), delle malattie cardiovascolari, ecc.;

Un logo che indica la Collaborazione con Enti Locali e i dipartimenti della prevenzione delle Aziende Sanitarie locali a programmi e percorsi che favoriscono l’attività fisica negli spostamenti quotidiani.

Con esso si sottolinea che FIAB Onlus:
– partecipa ad iniziative delle AULSS per la prevenzione della sedentarietà, delle malattie cronico-degenerative, come ad es. “Lasciamo il Segno“ rete trevigiana per l’attività fisica
– è partner della convenzione Rete Città Sane;
– promuove BIMBIMBICI 2018, nella seconda domenica di maggio, quest’anno alla sua 19° edizione con eventi in tutta Italia, offrendo occasioni di pedalate per bambini in città, in modo di avviarli all’uso della bicicletta assieme ai loro genitori e anche i insegnanti e compagni di scuola. Chi va in bicicletta ha tanti meriti: non inquina l’aria, non fa rumore, non occupa tanto spazio della strada come l’auto. Fiab propone percorsi didattici-educativi, rispettoso dell’ambiente e dei diritti di tutti, con concorsi grafici-letterari per le scuole con temi di approfondimento per contrastare l’inquinamento delle città ed affrontare il tema della sicurezza dei più piccoli negli spostamenti quotidiani.
– aderisce a campagne per la prevenzione e la ricerca per contrastare le malattie tumorali e affianca eventi di screening dell’ICTUS.
– aderisce alla settimana Europea della Mobilità Sostenibile ogni anno dal 16-22 settembre.
– promuove il bike to work con gli spostamenti casa-lavoro in bicicletta e l’incentivazione kilometrica per i lavoratori
– promuove il bike to school con gli spostamenti casa-scuola in bicicletta

Socio/a FIAB? Assicurato.

I soci FIAB hanno la copertura RC Bici, la responsabilità civile per ogni danno che si causa circolando in bicicletta in qualsiasi paese europeo. É uno dei tanti buoni motivi per diventare socio/a FIAB.

Articoli correlati