A Parma la campagna bike friendly che del maiale non butta via niente

A Parma la campagna bike friendly che del maiale non butta via niente

Terra di salumi, non potevano che prendere spunto dalle bontà della tavola per una campagna pubblicitaria bike friendly. Il Comune di Parma ha iniziato a diffondere dei manifesti per invogliare i cittadini a usare la bicicletta. “Non fare il salame, usa la bici” o “Chi va in bici butta giù la pancetta” tanto per citare i più simpatici. La campagna si chiama “Pedaliamo di gusto” ed è una delle iniziative frutto del collegato ambientale che a Parma coinvolge anche l’associazione FIAB Parma Bicinsieme.

«Con questa campagna di sensibilizzazione intendiamo incentivare e favorire l’utilizzo della bicicletta, mezzo sostenibile che fa parte dell’identità e della tradizione cittadina, in particolare per gli spostamenti quotidiani, casa-lavo e casa-scuola». Così ha detto Tiziana Benassi, assessore alle Politiche di Sostenibilità Ambientale del Comune di Parma. Ma ci sono tanti modi per diffondere la mobilità ciclistica, ad esempio rendendo più conveniente e green lo shopping in centro. Bike to shop è l’iniziativa voluta dalla FIAB locale che ha reso possibile una scontistica in oltre 100 negozi per tutti quei clienti che sono andati a fare compere in bicicletta.

Staremo a vedere quale sarà l’impatto di una campagna pubblicitaria come quella di Parma che si aggiunge ad altri manifesti bike friendly che in tutta Europa amministrazioni e associazioni ideano per suggerire che in bicicletta si arriva prima, si spende meno e si resta in salute. «Ben vengano le campagne che puntano a diffondere la mobilità ciclistica – ha detto Andrea Mozzarelli, presidente di FIAB Parma Bicinsieme – però servono anche investimenti, altrimenti restano soltanto azioni costose e senza risultati».

Un esempio concreto.

FIAB è l'artecfice della modifica alla legge 28.12.2015 n.221 sull'Infortunio in Itinere, che garantisce la copertura assicurativa in caso di incidenti in bici nel tragitto casa-lavoro. Per vincere altre battaglie occorre essere sempre di più, e la tua partecipazione è importante: diventa socio/a FIAB.

Articoli correlati