Resistere Pedalare Resistere – 8° edizione

Resistere Pedalare Resistere –  8° edizione

Anche quest’anno il 25 aprile per la FIAB è l’occasione di decine di pedalate resistenti in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia

Il 25 aprile del 45 il giorno dell’insurrezione e della fine del nazifascismo in Italia è un giorno apparentemente lontano ma i cui benefici effetti sono ancora presenti nella nostra vita.

Se siamo liberi in un paese democratico, certo tutt’altro che perfetto, lo dobbiamo a quel giorno.

Per mantenerne viva la memoria la Fiab organizza decine di iniziative in tutta Italia sui percorsi della Liberazione. Vedi i dettagli su www.andiamoinbici.it

Nelle città per i punti più significativi dove partigiani sono stati all’attacco o sono caduti, in 40000, davanti alle carceri ed ai luoghi degli eccidi. Fuori dalle città lungo i percorsi delle staffette.

La bicicletta è stata uno strumento importante della liberazione. La usavano i gappisti nelle città per i loro audaci attacchi, per portare messaggi ordini, armi, esplosivi, viveri ecc.

A Roma ed in molte altre città i nazisti per tentare di ostacolare la resistenza arrivarono a proibire l’uso della bicicletta. Quindi liberamente il 25 Aprile pedaliamo per ricordare e per un futuro libero.

IN ALLEGATO: il messaggio pervenuto da ANPI Nazionale per il recente Congresso FIAB

Socio/a FIAB? Assicurato.

I soci FIAB hanno la copertura RC Bici, la responsabilità civile per ogni danno che si causa circolando in bicicletta in qualsiasi paese europeo. É uno dei tanti buoni motivi per diventare socio/a FIAB.

Articoli correlati