Velo-city 2019: FIAB a Dublino per spiegare come si difendono i diritti dei ciclisti

Velo-city 2019: FIAB a Dublino per spiegare come si difendono i diritti dei ciclisti

Dublino diventa la capitale internazionale della mobilità ciclistica: da domani, martedì 24 giugno, la conferenza Velo-city raccoglierà esperti, federazioni e associazioni per parlare di bicicletta a tutto tondo. La Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, parte integrante dell’European Cyclists’ Federation, è già arrivata nella capitale irlandese, dove domani parlerà di cosa significa fare attivismo bike friendly nel 2019. Insieme al direttore FIAB, Francesco Baroncini, ci saranno anche i suoi omologhi e colleghi delle federazioni di Danimarca, Norvegia e Germania.

L’intervento sarà incentrato su come si difendono i diritti dei ciclisti, quali sono le alleanze strategiche per cambiare le città e come stimolare l’attivismo bike friendly sui territori. Tutte competenze che FIAB ha sviluppato in 30 anni di storia. Parlarne insieme ad alcune delle federazioni più importanti a livello internazionale all’appuntamento di Velo-city conferma, ancora una volta, l’autorevolezza e la credibilità maturate.

A Dublino l’Italia della bicicletta sarà protagonista: domani pubblicheremo dati interessanti per capire perché il lavoro di FIAB è ancora necessario nel cambiamento ciclabile del nostro Paese.

Socio/a FIAB? Assicurato.

I soci FIAB hanno la copertura RC Bici, la responsabilità civile per ogni danno che si causa circolando in bicicletta in qualsiasi paese europeo. É uno dei tanti buoni motivi per diventare socio/a FIAB.

Articoli correlati