Giornata Mondiale della Bicicletta. FIAB: «Un successo senza precedenti»

Giornata Mondiale della Bicicletta. FIAB: «Un successo senza precedenti»

Un successo di pubblico eccezionale, spinto anche grazie dalla straordinaria copertura da parte delle stampa e dalle condivisioni social che hanno fatto circolare la voce sulle tante iniziative che le associazioni locali FIAB avevano in programma per la Giornata Mondiale della Bicicletta, il 3 giugno scorso. Quasi un centinaio le pedalate, tutte in sicurezza e in pieno rispetto delle norme. L’ottima riuscita di questa giornata – che, lo ricordiamo, quest’anno è stata dedicata al bike to school – è stata testimoniata anche dai tantissimi scatti pubblicati su Facebook e Instagram. La Società Italiana di Pediatria e il Ministero della Transizione Ecologica erano partner dell’iniziativa FIAB.

«Siamo stati travolti da un’attenzione mediatica senza precedenti – ha commentato il presidente FIAB, Alessandro Tursi – abbiamo voluto cogliere la sfida di celebrare la Giornata Mondiale della Bicicletta in un giorno feriale perché oggi la sfida sta nell’uso quotidiano della bici. I riscontri di pubblico e di copertura mediatica ci hanno dato ragione: è questo il momento storico giusto per innescare la rivoluzione bici di cui l’Italia ha bisogno. In tanti anni di intenso attivismo non avevo mai vissuto una giornata così, con un’attenzione mediatica incredibile che si è tradotta in una maratona di interviste a ritmo incalzante dal primo mattino fino a sera».

Per la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta il successo di pubblico ottenuto durante la Giornata Mondiale della Bicicletta rappresenta un’importante cartina tornasole sul lavoro svolto nell’ultimo anno nonostante le restrizioni e i lockdown. FIAB ha continuato infatti a operare in ogni sede possibile, dai territori ai palazzi della politica, per svolgere il proprio compito di advocacy, spiegando perché la mobilità ciclistica rappresenta uno degli asset chiave per la transizione ecologica.

Nel successo della Giornata Mondiale della Bicicletta targata FIAB parte del merito va anche all’impegno delle rete dei ComuniCiclabili, che hanno aderito in massa a questa iniziativa. Anche da questo punto di vista è stato evidente il valore aggiunto del network di amministrazioni bike friendly che la Federazione ha voluto costruire e che da anni continua a crescere da nord a sud. Merito della buona riuscita della Giornata Mondiale della Bicicletta va poi, anche e soprattutto,  ai partecipanti, alle famiglie, ai bambini, al corpo docente e a tutti quegli istituti che si sono impegnati per una celebrazione che fosse anche il concreto inizio di un nuovo stile di vita quotidiano.

Socio/a FIAB? Assicurato.

I soci FIAB hanno la copertura RC Bici, la responsabilità civile per ogni danno che si causa circolando in bicicletta in qualsiasi paese europeo. É uno dei tanti buoni motivi per diventare socio/a FIAB.

Articoli correlati