Uno scienziato a pedali. Il racconto dell’ecologia in sella ad una bici, ora narrato in un libro di viaggio

Uno scienziato a pedali. Il racconto dell’ecologia in sella ad una bici, ora narrato in un libro di viaggio

È in libreria dal 19 gennaio un libro scritto a quattro mani da Domenico D’Alelio ed Emilio Rigatti.  Uno scienziato a pedali (sottotitolo: inseguendo l’oro blu dalle dune del Molise al Golfo di Napoli, Ediciclo Editore) è il resoconto del ciclo-viaggio di divulgazione scientifica “Mesothalassia”, realizzato nel 2015 da ricercatori italiani impegnati nelle Ricerche Ecologiche di Lungo Termine su ecosistemi (Rete LTER-Italia) e biodiversità (LifeWatch). Mesothalassia faceva parte delle iniziative CNRxEXPO2015 ed è stato patrocinato dalla Stazione Zoologica di Napoli, da diversi istituti del Consiglio Nazionale delle Ricerche ed Università, nonché da numerose associazioni culturali ed ambientaliste italiane, come la stessa FIAB. L’esperienza di Mesothalassia è stata replicata da “Terramare – il racconto del cambiamento tra foreste, laghi e mare”, organizzata dallo stesso team nel 2016.

Nel viaggio Mesothalassia, gli scienziati a pedali, un gruppo di eccentrici ricercatori ed educatori accompagnati dalla presenza di Emilio Rigatti in veste di cronista, hanno percorso assieme ai cittadini un itinerario di circa 600 km attraversando l’Italia di largo in dieci tappe. Pedalando sulle strade di Molise, Puglia, Basilicata e Campania, i ciclo-scienziati hanno dato vita a un circo itinerante per grandi e piccini, fatto di microlezioni, laboratori e attività di campo, raccontando alla gente l’acqua come fonte di cibo, energia e biodiversità. Uno scienziato a pedali è il racconto appassionato di quella spedizione, pianificata al dettaglio ma condotta con un briciolo di follia. Le voci pedalanti e narranti: uno scienziato sensibile alla scrittura (Domenico D’Alelio, ricercatore e presidente di FIAB Avellino) e uno scrittore sensibile alla natura (il prof. Emilio Rigatti). Due voci diverse dirette verso un’unica meta: portare tra la gente le scienze dell’ambiente mettendole in viaggio sulle ruote di una bici.

Uno scienziato a pedali è un libro che miscela il racconto di viaggio, dei territori attraversati e degli incontri fatti dalla carovana a pedali, con la narrazione della scienza, dell’ecologia (ovvero, di come funziona la natura) e della biodiversità (ovvero, quanto è diversa la natura). Per la sua natura “ibrida”, il libro sta destando molto interesse presso i più diversi contesti culturali, dalla comunicazione della scienza alla narrativa. Si veda, a titolo di esempio, la recensione e lo stralcio di testo pubblicati in anteprima dal quotidiano Il Piccolo. Dopo la “prima” di a’ Pedivella (Napoli, 20 gennaio), il libro sarà presentato in diverse località italiane nel 2017 e un programma dettagliato è in corso di definizione. Tra le date più prossime, Avellino (10 febbraio), Mestre (24 febbraio) e Trieste (25 febbraio).

(foto di Antonio Bergamino – localita: Sella di Conza, Campania)

SCHEDA Di EDICICLO EDITORE

formato 12×17,8 cm
pag. 144
euro 10,00
isbn 978-88-6549-216-1

Anche online qui

Trincerata dietro linguaggi forbiti, la scienza si è allontanata dalle persone. Per abbattere questi muri, una gang di scienziati a pedali, arricchita dalla presenza eccentrica di Emilio Rigatti, si è messa in cammino, proponendo un laboratorio itinerante alla gente di strada. Star del microscopio, il plancton. A seguirne le inafferrabili mosse, in paesi spesso grandi quanto una manciata di case, bambini con la bocca aperta, vecchiette sorridenti, cuoche con le mani ancora sporche di farina. A ogni incontro la scienza susciterà curiosità e meraviglia, gli scienziati torneranno bambini e tutti impareranno ad amare questo pulviscolo biologico essenziale, che ha il merito di produrre la metà dell’ossigeno che respiriamo.

Domenico D’Alelio è esperto di ecologia acquatica e attualmente lavora presso la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli. È autore di numerosi articoli scientifici su riviste internazionali; collabora con testate di comunicazione della scienza e organizza ciclo-tour nella natura mirati a far incontrare scienziati e cittadini.

Emilio Rigatti, insegnante e scrittore, ma soprattutto cicloviaggiatore, ha pubblicato nove libri dedicati all’andamento lento in bicicletta. Tra di essi ricordiamo quello d’esordio, La strada per Istanbul, premio “Albatros” per la letteratura di viaggio nel 2002; Minima Pedalia. Viaggi quotidiani in bicicletta e manuale di diserzione automobilistica, recentemente ristampato in edizione economica; Dalmazia Dalmazia. Viaggio sentimentale da Trieste alle Bocche di Cattaro (2008); Se la scuola avesse le ruote. Avventure di ragazzi on the road e manuale di pedalogia (2010). Del 2015 è il suo ultimo libro, Gli alchimisti delle colline. Storie di uomini e orizzonti sul Collio.

Facciamo "massa critica".

I soci FIAB sono oltre 40 mila ma se fossero 100, 150 mila, ci sarebbero più possibilità di portare a termine i tanti progetti per chi va in bici, da Bicitalia ad AIDA, da Comuni Ciclabili a CIAB. Diventare socio/a FIAB è utile anche a questo, pensaci.

Articoli correlati