Spazio ai giovani e difesa dell’ambiente. Ecco perché ci è piaciuto il discorso di Mattarella

Spazio ai giovani e difesa dell’ambiente. Ecco perché ci è piaciuto il discorso di Mattarella

La Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta augura a tutti un felice anno nuovo. Il 2020 appena iniziato avvia un decennio che impone a tutti – alla politica in primis – maggior responsabilità e azioni concrete quando si affronta l’emergenza dei  cambiamenti climatici. Nel suo discorso alla Nazione il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha detto che «le nuove generazioni avvertono meglio degli adulti che soltanto con una capacità di osservazione più ampia si possono comprendere e affrontare la dimensione globale e la realtà di un mondo sempre più interdipendente». Il fenomeno dei Fridays for Future è stato globale nel 2019: raggiungendo una massa critica anche in Italia, i giovanissimi hanno preso una posizione netta in difesa dell’ambiente.

«Le scelte ambientali – ha detto il Capo dello Stato – non sono soltanto una indispensabile difesa della natura nell’interesse delle generazioni future ma rappresentano anche un’opportunità importante di sviluppo, di creazione di posti di lavoro, di connessione tra la ricerca scientifica e l’industria». FIAB da sempre sostiene l’importanza della mobilità ciclistica e del cicloturismo per l’economia e lo sviluppo dei territori: non soltanto tutela del Pianeta, ma anche nuove opportunità di occupazione che vengono dal mondo green.

Augurandovi ancora buon anno, vi ricordiamo che è attiva la campagna di tesseramento BIKE for FUTURE. E se è vero che a Capodanno germogliano i buoni propositi, perché non partire sostenendo la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta? Una realtà che da trent’anni lavora per trasformare il nostro paese in senso ciclabile, mettendo al centro le persone e non le automobili. Chissà che il nuovo decennio ci riservi belle sorprese…

Facciamo "massa critica".

I soci FIAB sono quasi 20 mila ma se fossero 100, 150 mila, ci sarebbero più possibilità di portare a termine i tanti progetti per chi va in bici, da Bicitalia ad AIDA, da Comuni Ciclabili a CIAB. Diventare socio/a FIAB è utile anche a questo, pensaci.

Articoli correlati