Successo dei ciclisti italiani per Eurovelo. La pressione continua

Successo dei ciclisti italiani per Eurovelo. La pressione continua

Nella Campagna di ECF, in vista del voto del 18 dicembre, per chiedere al Parlamento Europeo l'inclusione dei percorsi ciclabili di Eurovelo nelle reti di trasporti europee,  c'è già una storia di successo. L'Europa ciclistica elogia l'Italia, guidata da FIAB, che è riuscita a convincere tutti i suoi euro-deputati . Una "pressione" a dir poco stupefacente!

Il 18 dicembre si decide il futuro della bici

Il 18 dicembre si decide il futuro della bici

Il prossimo 18 dicembre 2012 la Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo voterà il Regolamento della Rete Trans-europea di Trasporto. Escludere la bicicletta da questo documento significa escludere la messa in sicurezza delle intersezioni di questi corridoi con le ciclovie esistenti, oltre a escludere la rete ciclabile europea EuroVelo. Mobilitazione dei ciclisti europei.

Ferrovie delle Meraviglie

Ferrovie delle Meraviglie

Con il libro Ferrovie delle Meraviglie Co.Mo.Do. ha mobilitato la collaborazione di  13 associazioni, tra le quali naturalmente FIAB, per rappresentare con un variegato apparato fotografico e brevi schede descrittive le suggestioni di 23 tratte ferroviarie dismesse in giro per l’Italia.

La rete ciclabile ligure

La rete ciclabile ligure

Liguria. Punto di partenza della Rete Ciclabile Ligure (RCL), sviluppato dalla Regione, la proposta di Fiab per la creazione di 5 itinerari ciclabili a rete che attraversino la Liguria, inserendola nelle reti ciclabili italiane (BicItalia) ed europee (Eurovelo)

La via del mare

La via del mare

Veneto. La FIAB del Veneto si è data appuntamento a Chioggia per percorrere  “La Via del Mare”, uno dei percorsi di “Veneto in bicicletta”. Ecco la descrizione del percorso e il filmato televisivo sull'evento.

Ciclovia del Po

Ciclovia del Po

La Ciclovia del Po è il migliore itinerario oggi disponibile per i ciclisti che intendano percorrere, lungo le due sponde del fiume, i 750 chilometri che separano Pian del Re, alle pendici del Monviso, dalla Lanterna di Pila, sul mar Adriatico.